Figli di Gaia
Figli di Gaia (in breve)

Abitanti della foresta. Preferiscono vivere liberi nei boschi, dove possono cacciare e coltivare il culto di Gaia. Nonostante non amino recarsi in città, è possibile incontrarli a Leggendra durante le loro commissioni, o se hanno bisogno di procurarsi utensili o altro. Altruisti, sono sempre pronti ad aiutarsi a vicenda, o a prendersi cura di chi ha bisogno.



Predisposizione nei confronti degli altri:

Leggendari: neutrale tendente al positivo. I Figli di Gaia non capiscono come si possa vivere chiusi tra le mura di una città, ma se proprio devono scegliere, preferiscono schierarsi in favore di chi protegge quel poco che rimane della Trama, che non contro.
Nomadi: neutrale, viziato da una diffidenza di fondo. Il senso di libertà e l'insofferenza per le regole li accomuna, ma i nomadi mancano totalmente del rispetto per la natura, cosa questa che spesso pone i Figli di Gaia sul chi va là, nei loro confronti.
Tribù: neutrale tendente al negativo. I Figli di Gaia non dimenticano che alcuni tra i Tribali sono i discendenti degli orridomanti e benché la guerra sia finita da tempo, mal sopportano l'attitudine a predare, razziare e distruggere quanto di buono vi sia nel mondo, perpretata dalle tribù.
Underdarker: negativa. I Figli di Gaia non hanno dimenticato che furono proprio i drow a dare il vita alla guerra dei Cento Anni che ha causato morte e distruzione in ogni dove. Tuttora, diffidano degli Underdarker e provono avversione nei loro confronti.

Predisposizione nei loro confronti:

Leggendari: neutrale tendente al positivo. I Leggendari accettano la presenza dei Figli di Gaia in città e quando si spingono fuori le mura, è spesso a loro che si rivolgono come guide o alleati.
Nomadi: neutrale, ma diffidente. I nomadi apprezzano in senso di libertà dei Figli di Gaia, ma non comprendono la loro ostinazione a difendere la natura e il loro animo altruista, che vedono più che altro come una forma di debolezza. In ogni caso, condividendo con i Figli di Gaia molti spazi, i nomadi propendono ad un approccio neutro del tipo "tu non infastidisci me, io non infastidisco te".
Tribù: neutrale tendente al negativo. Per quanto i Figli di Gaia se ne stiano per i fatti loro, i Tribali ritengono che in fondo siano dei deboli. Inoltre, non hanno dimenticato che durante la Guerra dei Cento Anni essi furono spesso al fianco dei Leggendari.
Underdarker: negativa. I Figli di Gaia sono visti come un intralcio e nulla più alle mire di potere degli Underdarker. Da eliminare e in fretta.
Leggendari
Leggendari (in breve)

Abitanti della città di Leggendra. Hanno sposato la causa dei Triumviri e tutta la loro vita ruota intorno alla città che li ospita e che, all'occorrenza, sono pronti a difendere. Versatili, pragmatici, hanno saputo reinventarsi per sopperire al disfacimento della trama, di cui comunque riconoscono l'importanza. Sono sicuramente i più eterogenei e difficili da inquadrare.



Predisposizione nei confronti degli altri:

Figli di Gaia: neutrale tendente al positivo. I Leggendari accettano la presenza dei Figli di Gaia in città e quando si spingono fuori le mura, è spesso a loro che si rivolgono come guide o alleati.
Nomadi: neutrale. Durante la guerra, i Leggendari si dissero disposti ad aiutare chi era stato vittima degli orridomanti e aveva perso ogni cosa, ma ora che la guerra è finita, non riescono a comprendere come si possa vivere una vita nomade senza mettere radici. Accettano comunque la presenza dei nomani in città, in particolare quando questi ultimi sono anche avventurieri e portano con sé artefatti e vestigia dell'antichità.
Tribù: tendenzialmente negativa. Gli abitanti delle tribù sono per lo più i discendenti degli orridomanti e benché la guerra sia finita da tempo, nei loro confronti vige un odio atavico, corrisposto, appena lievemente stemperato dall'idea che in fondo i tribali siano stati manipolati dagli Underdarker. Se viene loro concesso l'ingresso in città, è solo sottoscorta, anche se è probabile che qualche tribale riesca ad infiltrarsi a Leggendra per vie clandestine.
Underdarker: assolutamente negativa. Gli stregoni drow sono ritenuti gli ideatori del piano suicida che portò al perfezionamento dell'orridomanzia. Gli underdarker sono cacciati a vista.

Predisposizione nei loro confronti:

Figli di Gaia: neutrale tendente al positivo. I Figli di Gaia non capiscono come si possa vivere chiusi tra le mura di una città, ma se proprio devono scegliere, preferiscono schierarsi in favore di chi protegge quel poco che rimane della Trama, che non contro.
Nomadi: neutrale. I nomadi non si curano troppo di quello che fanno i Leggendari. Preferiscono vivere la loro vita in libertà, ma spesso sono costretti a raggiungere la città per potersi procurare ciò che non riescono a rinvenire in maniera autonoma. Si fa di necessità virtù.
Tribù: neutrale tendente al negativo. Leggendra difende uno degli ultimi Luoghi di Potere che un giorno potrebbe permettere alla trama di rigenerarsi, ma l'antica faida ha i contorni smussati e, in generale, i tribali hanno già fin troppi problemi di cui occuparsi, soprattutto adesso che l'orridomanzia è divenuta difficile da praticare.
Underdarker: assolutamente negativa. L'odio non si è mai sopito e anche se adesso gli Underdarker sono molto indeboliti (perché non c'è quasi più trama da consumare per la magia orridomante), il senso di rivalsa è rimasto quelli di un tempo. Giorno verrà in cui gli abitanti della superficie pagheranno il conto.
Nomadi
Nomadi (in breve)

I nomadi vivono fuori le mura di Leggendra, in piena libertà. Possono essere semplici vagabondi, o più spesso avventurieri. Se un nomade si trova in città, di solito lo fa per sbrigare in fretta i suoi affari e poi andare via. Mal sopportano le imposizioni e in generale tutto ciò che limita la loro libertà personale. Per loro, vivere senza mettere radici non è un problema, semmai una porta che lascia aperta ogni possibilità. Individualisti, raramente offrono il loro aiuto, così come non si aspettano che qualcuno aiuti loro.



Predisposizione nei confronti degli altri:

Figli di Gaia: neutrale, ma diffidente. I nomadi apprezzano in senso di libertà dei Figli di Gaia, ma non comprendono la loro ostinazione a difendere la natura e il loro animo altruista, che vedono più che altro come una forma di debolezza. In ogni caso, condividendo con i Figli di Gaia molti spazi, i nomadi propendono ad un approccio neutro del tipo "tu non infastidisci me, io non infastidisco te".
Leggendari: neutrale. I nomadi non si curano troppo di quello che fanno i Leggendari. Preferiscono vivere la loro vita in libertà, ma spesso sono costretti a raggiungere la città per potersi procurare ciò che non riescono a rinvenire in maniera autonoma. Si fa di necessità virtù.
Tribù: neutrale tendente al positivo. I nomadi entrano spesso in contatto con gli abitanti delle tribù e pur essendo discendenti di coloro che persero ogni cosa a causa della guerra, non sembrano provare rancore verso i tribali. Il loro pragmatismo li porta a non rivangare questioni del passato. Ciò che conta è solo il presente, e al momento attuale, le tribù non sono di sicuro peggio degli abitanti della città.
Underdarker: indifferente. Fare affari con gli abitanti dei cunicoli è pressoché impossibile, tanto vale ignorarsi a vicenda.

Predisposizione nei loro confronti:

Figli di Gaia: neutrale, viziato da una diffidenza di fondo. Il senso di libertà e l'insofferenza per le regole li accomuna, ma i nomadi mancano totalmente del rispetto per la natura, cosa questa che spesso pone i Figli di Gaia sul chi va là, nei loro confronti.
Leggendari: neutrale. Durante la guerra, i Leggendari si dissero disposti ad aiutare chi era stato vittima degli orridomanti e aveva perso ogni cosa, ma ora che la guerra è finita, non riescono a comprendere come si possa vivere una vita nomade senza mettere radici. Accettano comunque la presenza dei nomani in città, in particolare quando questi ultimi sono anche avventurieri e portano con sé artefatti e vestigia dell'antichità.
Tribù: neutrale tendente al positivo. Se non altro, i Nomadi non sembrano avere la puzza sotto il naso e il cielo solo sa quanto bisogno abbiano le tribù di materie prime.
Underdarker: "Nomadi, chi?"
Tribù
Le tribù (in breve)

Le tribù sono composte per lo più da orchi e mezzorchi, ma anche da altre creature che al tempo della guerra sposarono la causa degli orridomanti. Oggi le tribù hanno perso in parte il potere che hanno accarezzato durante la guerra: non esistendo quasi più trama magica da consumare per produrre incantesimi orridomanti e, al tempo stesso, non avendo saputo approfittare della guerra per creare un dominio duraturo e stabile, i tribali sono tornati a vivere in clan e a lottare per la sopravvivenza quotidiana. Le tribù della regione vivono per lo puù nel deserto a sud della città di Leggendra, dove hanno saputo creare una comunità variegata, autogestita e autosufficiente.



Predisposizione nei confronti degli altri:

Figli di Gaia: neutrale tendente al negativo. Per quanto i Figli di Gaia se ne stiano per i fatti loro, i Tribali ritengono che in fondo siano dei deboli. Inoltre, non hanno dimenticato che durante la Guerra dei Cento Anni essi furono spesso al fianco dei Leggendari.
Leggendari: neutrale tendente al negativo. Leggendra difende uno degli ultimi Luoghi di Potere che un giorno potrebbe permettere alla trama di rigenerarsi, ma l'antica faida ha i contorni smussati e, in generale, i tribali hanno già fin troppi problemi di cui occuparsi, soprattutto adesso che l'orridomanzia è divenuta difficile da praticare.
Nomadi: neutrale tendente al positivo. Se non altro, i Nomadi non sembrano avere la puzza sotto il naso e il cielo solo sa quanto bisogno abbiano le tribù di materie prime.
Underdarker: negativo. Al termine della guerra, gli underdarker si rintanarono nei loro cunicoli e abbandonarono le tribù al loro destino e all'astio dei sopravvissuti. Questo le tribù non lo hanno mai dimenticato.

Predisposizione nei loro confronti:

Figli di Gaia: neutrale tendente al negativo. I Figli di Gaia non dimenticano che alcuni tra i Tribali sono i discendenti degli orridomanti e benché la guerra sia finita da tempo, mal sopportano l'attitudine a predare, razziare e distruggere quanto di buono vi sia nel mondo, perpretata dalle tribù.
Leggendari: tendenzialmente negativa. Gli abitanti delle tribù sono per lo più i discendenti degli orridomanti e benché la guerra sia finita da tempo, nei loro confronti vige un odio atavico, corrisposto, appena lievemente stemperato dall'idea che in fondo i tribali siano stati manipolati dagli Underdarker. Se viene loro concesso l'ingresso in città, è solo sottoscorta, anche se è probabile che qualche tribale riesca ad infiltrarsi a Leggendra per vie clandestine.
Nomadi: neutrale tendente al positivo. I nomadi entrano spesso in contatto con gli abitanti delle tribù e pur essendo discendenti di coloro che persero ogni cosa a causa della guerra, non sembrano provare rancore verso i tribali. Il loro pragmatismo li porta a non rivangare questioni del passato. Ciò che conta è solo il presente, e al momento attuale, le tribù non sono di sicuro peggio degli abitanti della città.
Underdarker: negativo. Le tribù erano e restano carne da macello.
Underdarker
Underdarker (in breve)

Abitanti del sottosuolo. Provengono per lo più dalle montagne a nord di Leggendra e solitamente sono di razza drow o duergar. Provano una naturale avversione per il mondo di superficie, anche perché risentono fortemente della luce del sole. Se si avventurano fuori dai loro cunicoli è solo per inseguire il proprio personale tornaconto. Bellicosi, diffidenti, consumati da un'atavica invidia verso i popoli della superficie, tramano nell'ombra rimpiangendo l'occasione perduta al culmine della guerra dei Cento Anni.



Predisposizione nei confronti degli altri:

Figli di Gaia: negativa. I Figli di Gaia sono visti come un intralcio e nulla più alle mire di potere degli Underdarker. Da eliminare e in fretta.
Leggendari: assolutamente negativa. L'odio non si è mai sopito e anche se adesso gli Underdarker sono molto indeboliti (perché non c'è quasi più trama da consumare per la magia orridomante), il senso di rivalsa è rimasto quelli di un tempo. Giorno verrà in cui gli abitanti della superficie pagheranno il conto.
Nomadi: "Nomadi, chi?"
Tribù: negativo. Le tribù erano e restano carne da macello.

Predisposizione nei loro confronti:

Figli di Gaia: negativa. I Figli di Gaia non hanno dimenticato che furono proprio i drow a dare il vita alla guerra dei Cento Anni che ha causato morte e distruzione in ogni dove. Tuttora, diffidano degli Underdarker e provono avversione nei loro confronti.
Leggendari: assolutamente negativa. Gli stregoni drow sono ritenuti gli ideatori del piano suicida che portò al perfezionamento dell'orridomanzia. Gli underdarker sono cacciati a vista.
Nomadi: indifferente. Fare affari con gli abitanti dei cunicoli è pressoché impossibile, tanto vale ignorarsi a vicenda.
Tribù: negativo. Al termine della guerra, gli underdarker si rintanarono nei loro cunicoli e abbandonarono le tribù al loro destino e all'astio dei sopravvissuti. Questo le tribù non lo hanno mai dimenticato.
0 Utenti connessi
Statistiche del sito
Attivo dal: 15/06/2020
Personaggi registrati: 159
Personaggi attivi ultimi 7 gg: 32
Personaggi esiliati: 1
Fato: 0
Admin: 8
Post questa settimana: 6
Azioni questa settimana: 367
Iscritti questa settimana: 2
Gioco che contiene scene di violenzaGioco che può allarmare o spaventare i bambini Gioco onlinePer un pubblico adulto